spostam_zz7_cop_sito

SpostaMenti a ZonaZago7

Sabato prossimo siamo molto felici di ospitare il primo evento organizzato dagli amici di Spostamenti, dal titolo

“Road to Rio”, l’altro Brasile nei giorni delle Olimpiadi
SpostaMenti porta a ZonaZago7 il reportage di Ivan Grozny Compasso

La megalopoli Rio de Janeiro nei giorni delle Olimpiadi (agosto 2016) è la seconda parte di un viaggio nel gigante verde oro, che il giornalista Ivan Grozny Compasso ha iniziato alla vigilia dei Mondiali di calcio del 2014. La crisi sociale, la violenza della polizia, il machismo imperante, la situazione nelle favelas si accompagnano alle voci e alle storie degli abitanti.

Sabato 26 novembre 2016 Ivan Grozny Compasso esplora il Brasile e Rio de Janeiro tra i due grandi eventi sportivi di questi anni, attraverso video e foto, nei modi che lo hanno reso popolare nella trasmissione televisiva Gazebo.



“Road to Rio”
Da Paranà a Cearà, da sud a nord est, quel che emerge è il Brasile con le sue diverse storie, culture, suoni. E Rio queste immagini le sintetizza tutte e le porta all’estremo, con i suoi cantieri, gli scandali, le violenze, gli sgomberi, gli scontri politici, le proteste, la repressione, l’emarginazione, i traffici, il sessismo, la violenza fisica che ogni giorno in troppi sono costretti a subire, ma anche il sole, la musica, l’arte e i colori di una terra unica.

Ivan Grozny Compasso
Diventato popolare nella trasmissione televisiva Gazebo, Ivan Grozny Compasso usa video e immagini per raccontare storie: è stato anche a Kobane (Siria) durante l’assedio dello Stato Islamico e lungo la frontiera tra Messico e Stati Uniti.
Giornalista freelance, pubblica servizi multimediali su diverse testate come Il Manifesto, La Repubblica, Articolo 21, La Gazzetta dello Sport e il magazine di Amnesty International.
Da video maker ha prodotto, tra gli altri: “Carlo Petrini, una vita in due tempi”(2013) , “Fora da Copa” (2014) e “Puzzlestan” (2015). Ha pubblicato i libri “Ladri di Sport” (Agenzia X 2014) e “Kobane Dentro – Diario di guerra sulla difesa del Rojava” (Agenzia X 2015).


Sabato 26 novembre 2016
Ore 20 – ZonaZago7 | Bottega d’arte
via Zago 7 a/b, sotto il ponte di via Stalingrado
BOLOGNA

Drink/food dalle 19 a mezzanotte.

A seguire: Golfo Mistico

Tra jazz e swing, storie di personaggi randagi:
Giacomo Bertocchi (clarinetto), Gianandrea Lanzara (chitarra).


Associazione SpostaMenti

“Vogliamo provare a mettere uno sguardo differente sui temi attuali: ambiente, migrazioni, lavoro, diritti, diversità. E per fare questo usiamo la chiave della narrazione. E tentiamo di farlo attraverso diversi linguaggi, anche il video, il teatro, la musica, l’arte”. Chiara Nerozzi, presidente di SpostaMenti spiega le motivazioni dell’associazione che tenta di affrontare gli spostamenti oggi: nei modi di vivere, nelle relazioni, nelle scelte, nei processi che abbiamo intorno. L’obiettivo è aprire una finestra sulle vivacità di quest’epoca. A partire dalle esperienze del territorio e dalle sue risorse, per superare i confini e incrociare altre esperienze di altri territori.

Su questi temi la scorsa primavera l’associazione ha organizzato a Pianoro il primo SpostaMenti Festival (20 -22 maggio) e produce il reading teatrale “La Margherita di Adele” sul cambiamento climatico.

facebook.com/spostamenti  – spostamenti2016@gmail.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *