IL_SENSO_VIVO_ARTE-02_web

IL SENSO VIVO DELL’ARTE

L’attuale civiltà è caratterizzata da un utilizzo quasi esclusivo delle facoltà collegate alla testa, questo per certi versi ha permesso all’uomo di sviluppare a partire dal XV sec d.C. un pensiero analitico e razionale, ma per altri versi ha inibito lo sviluppo delle altre  due “organizzazioni” presenti nell’essere umano, ovvero la parte ritmica (il cuore) legata al sentimento e la parte metabolica (addome) legata alla volontà. Questo workshop si propone di chiarire quali siano le caratteristiche di queste tre parti costitutive dell’uomo e di creare un dialogo tra esse. L’equilibrio tra queste parti è la chiave per una reale creatività, che attinga a forze legate e processi costruttivi e vitali, abbandonando un atteggiamento esclusivamente intellettualistico e pertanto fortemente parziale.

Questo avverrà gradualmente proponendo un percorso attraverso il mondo delle “forze” e delle sue dinamiche. Si imparerà a vedere il colore e la forma, la luce e la tenebra, lo spazio e il movimento, non più come cose astratte, e quindi prive di realtà, ma come entità vive fortemente connesse all’essere umano e alla sua salute.

Lo scopo di questo workshop è promuovere una pratica creativa e una concezione dell’arte basata sui fondamenti della vita e dalla libertà individuale.

IL_SENSO_VIVO_ARTE-01_web

Il fine di questo workshop è quello di uscire da un approccio esclusivamente intellettualistico rispetto alla creatività per entrare invece in un ambito molto concreto e fortemente esperienziale. Per fare questo è indispensabile conoscere la costituzione dell’essere umano (pensare, sentire, volere) mettendola in relazione con la pratica artistica.

Durante gli incontri si toccheranno svariate tecniche artistiche, dalla più tradizionale a quella più contemporanea, assecondando le preferenze di ogni partecipante. Si sperimenterà per esempio la differenza che c’è tra disegnare su un foglio con un carboncino e disegnare con la luce nello spazio. Oppure tra creare una forma colorata su una tavola e generare la stessa forma sulla superficie dell’acqua e così via.

Verrà potenziata gradualmente la propria sensibilità rispetto alle forze che sono dietro la forma, il colore, la luce, etc. Iniziando, forse, a sviluppare un organo e un senso connesso all’arte.

Il workshop tenuto da Marcello Tedesco si sviluppa in 2 cicli di incontri:

SENSO VIVO 1: il colore, la forma, la luce e la tenebra.

SENSO VIVO 2: lo spazio e il movimento.


Se vuoi ricevere informazioni sul workshop Il Senso Vivo dell’Arte
compila il modulo di contatto:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Torna alla pagina dei CORSI